presentazione wardrobe

Dicono che a volte un video è meglio di mille parole.

Pur ritenendomi migliore nelle parole che nei video, nondimeno provo ad illustrarvi come creare una vostra live originale con eggs e come vestire una versione naked.

Non sono un esperto del multimedia, ho una voce bassa - ma proprio bassa - però forse seguire il video può darvi una idea sia della versatibilità di eggs sia della potenza del wardrobe e dei costumi per creare delle versioni custom di Linux.

01 presentazione wardrobe

Mentre eggs produce ci permette di rimasterizzare il nostro sistema, wardrobe ci permette di definire la nostra customizzazione.

Customizzare un sistema può essere da banale ad estremante complesso, in ogni caso è qualcosa che viene effettuato spesso per tentativi ed errori e ripercorrendo le esperienze precedenti.

Wardrobe, permette di riutilizzare le nostre configurazioni e riutilizzarle per definire nuovi costumi, in qualche modo ci permette di consolidare la nostra esperienza, consolidarla e condividerla.

Il concetto di costume è quello di una customizzazione, si parte da un sistema senza alcuna interfaccia e - senza alcuno scopo - se non la capacità di autoriprodursi e lo si veste per le proprie esigenze: un desktop da lavoro, un server per il multimedia e via dicendo.

Non solo, mentre intendiamo per costume la vestizione finale risultante, ad esempio colibri potrebbe essere definito un sistema di sviluppo, owl un sistema specializzato per la grafica e via dicendo, all’interno del costume potremmo utilizzare sei sotto-costumi denominati accessories per le più svariate necessità. Ad esempio l’accessorio eggs-dev che installa visual studio code, nodejs viene utilizzato da più costumi, lo stesso può dirsi per i firmwares etc.

Il risultato della definizione di un costume è una cartella in costumes denominata nel nostro esempio colibri, all’interno della quale è presente un file index.yml che definisce il costume stesso e richiama gli eventuali accessori.

Nel video vedrete il risultato finale della nostra configurazione, la possibilità di passare da un sistema naked ad uno configurato secondo le nostre esigenze

02 Installazione di calamares, configurazione e creazione dell’immagine live

Una volta che il nostro sistema è installato, dovremo installare calamares che verrà configurato per l’installazione della nostra immagine live che andremo a costruire con eggs produce.

L’immagine una volta creata dovrà essere esportata e messa su una chiavetta USB per essere utilizzata per avviare un altro sistema con la nostra live.

03 Installazione della nostra live su un nuovo sistema

A questo punto non ci resta che vedere il risultato finale della nostra configurazione, ovvero un sistema creato da noi stessi, per le nostre necessità creato con cura professionale.